TRINITY – Il Segreto più nascosto

Pubblicato da davide il

TRINITY - Il Segreto più nascosto

E’ ufficiale!
Presto il nuovo libro di Jacques F. Vallée e di Paola Leopizzi Harris
verrà pubblicato in italiano
e sarà disponibile su Amazon dal 16 Luglio.

Una ricerca rivoluzionaria rivela la prima prova del recupero degli UFO da parte del governo degli Stati Uniti.

Dal 1945 esistono prove concrete del recupero effettivo di oggetti volanti non identificati negli Stati Uniti, secondo questo nuovo libro di ricerca, “TRINITY: The Best-Kept Secret” scritto da due esperti analisti dei modelli globali dietro il fenomeno UFO.

La giornalista investigativa italiana Paola Leopizzi Harris e lo scienziato dell’informazione di origine francese Dr. Jacques F. Vallée hanno collaborato per scoprire i dettagli di un incidente in New Mexico nel 1945, ben due anni prima del noto incidente di Roswell e del famoso avvistamento del pilota Kenneth Arnold nel 1947.

Harris e Vallée, nel corso di diversi sopralluoghi in loco, ricostruirono le osservazioni storiche di tre testimoni, due dei quali ancora in vita, che descrissero loro le circostanze dello schianto, con i dettagli del recupero di un veicolo volante quasi intatto e i suoi occupanti da un distaccamento dell’esercito.

Unendo la loro lunga esperienza nella ricerca sul campo in tutto il mondo, gli autori hanno documentato gli sforzi passo passo dei militari per rimuovere l’oggetto, un’imbarcazione a forma di avocado del peso di diverse tonnellate, dalla proprietà in cui si è schiantato durante una tempesta .

Sorprendentemente, la letteratura del settore include solo poche menzioni passeggere sul caso, e solo un documentario televisivo (estero) ne ha parlato, ma la correlazione tra lo schianto dell’oggetto straordinario e l’esplosione della prima bomba atomica a White Sands , a meno di 20 miglia di distanza, è stata persa.

Harris e Vallée suggeriscono che la correlazione è significativa per ragioni fisiche, geografiche e biologiche, a prescindere dalle ovvie implicazioni strategiche.

I testimoni hanno potuto osservare non solo l’effettivo schianto dell’oggetto sulla loro proprietà, ma ogni passo degli sforzi militari per sollevarlo e portarlo via.

Temendo ritorsioni, sono rimasti in silenzio per circa 60 anni su ciò che avevano visto e fatto in quei nove giorni sul sito mentre procedeva il recupero.

Quando inseriti nel contesto della storia dell’analisi chimica e fisica dei detriti UFO recuperati – un’area in cui Harris e Vallée hanno collaborato a lungo – i dispositivi osservati dai testimoni sollevano una serie di questioni scientifiche molto importanti.

L’Onorevole Paul Hellyer, ex Ministro della Difesa Nazionale del Canada, ha dichiarato: “Paola Harris e Jacques Vallée hanno dedicato molti sforzi alla ricerca sul campo in loco (…) È ora che la loro scoperta venga rivelata al mondo”.

Christopher Mellon, ex vice segretario alla Difesa, ha definito i dati “nuovi motivi per credere che il nostro governo stia nascondendo prove fisiche della tecnologia aliena. Leggi il libro e, se persuaso, unisciti ai milioni di altri americani che cercano una risposta diretta”.

E il professor Paul Hynek ha aggiunto che la ricerca “rivela una nuova storia degli UFO”.

Dal libro: “C’è stato un temporale il giorno in cui è caduto. Abbiamo sentito qualcosa come un boom sonico e abbiamo visto del fumo. Siamo saliti sui nostri cavalli. La cosa aveva urtato quell’altissima torre, poi si era voltata, era scesa in questa zona e si era schiantata, lasciando un lungo squarcio nella terra, lungo quanto un campo da calcio. Il ceppo ha preso fuoco. Il più vicino a cui siamo arrivati ​​quel giorno era di circa 300 piedi. C’era un buco. Abbiamo visto piccoli uomini correre avanti e indietro come in preda al panico. Dovevamo essere lì da due ore, siamo andati a casa e l’abbiamo detto a mio padre. Ha chiamato la Polizia di Stato». – Ufficiale Jose Padilla

Per acquistare il libro nell’edizione in inglese